NISSOLINO CORSI TUSCANIA

CONCORSI

  • Data pubblicazione: 23/03/2019 / Data scadenza: 24/04/2019 3.700 POSTI ALLIEVO CARABINIERE 2019 (APERTO AI CIVILI)

    Comunichiamo che è stato bandito il seguente concorso pubblico, per esami e titoli, per il reclutamento di 3.700 allievi carabinieri in ferma quadriennale.
    I 3.700 posti a concorso sono cosi ripartiti:
    a. 2.529 allievi carabinieri in ferma quadriennale, riservato ai volontari in ferma prefissata di un anno (VFPl) e ai volontari in ferma prefissata quadriennale (VFP4), in servizio;

    b. 1.139 allievi carabinieri in ferma quadriennale, riservato a coloro che non abbiano superato il ventiseiesimo anno di eta; il limite massimo d’eta è elevato a ventotto anni per coloro che abbiano già prestato servizio militare;

    c. 32 allievi carabinieri in ferma quadriennale, riservato ai concorrenti in possesso dell’attestato di bilinguismo di cui all’artic0lo 4 del decreto del Presidente della Repubblica 26 luglio 1976, n. 752 e successive modificazioni.
    All’atto della presentazione della domanda di partecipazione al concorso con le modalità di cui
    all’articol0 3, i candidati:

    a. debbono optare per una delle riserve di posti di cui al comma 1, essendo consentito concorrere
    per una sola di esse;

    b. se concorrenti per le riserve di posti di cui al comma 1, lettere a. e b., hanno facoltà di esprimere
    preferenza per la formazione e per l’impiego nelle specializzazioni in materia di sicurezza e
    tutela ambientale, forestale e agroalimentare ai sensi dell‘articolo 708, comma 1 bis e dell’articolo 973, comma 2 bis del decreto legislative 15 marzo 2010, n. 661
    E’ stabilito in 148 il numero dei vincitori di concorso da designare per la formazione e per l’impiego specialistici di cui al comma 2, lettera b., secondo le modalità indicate nell’articolo 13, comma 5.
    Dette unità saranno ripartite in numero di:
    a, 67 riservate ai candidati vincitori del concorso di cui all’articolo 1 lettera a.;
    b. 81 riservate ai candidati vincitori del concorso di cui all’articolo 1 lettera b.;
    Il numero dei posti di cui ai commi 1 e 3 potrà essere incrementato qualora dovessero essere rese
    disponibili, anche con diversi provvedimenti normativi, ulteriori risorse finanziarie.
    Ai sensi dell’articolo 642 del decreto legislativo 15 marzo 2010, n_66, resta altresì impregiudicata la facoltà di revocare 0 annullare il bando di concorso, di sospendere 0 rinviare le prove concorsuali, di modificare il numero dei posti, di sospendere l’ammissione dei vincitori alla frequenza del corso, in ragione di esigenze attualmente non valutabili né prevedibili, nonché in applicazione di disposizioni di contenimento della spesa pubblica che dovessero impedire o limitare le assunzioni di personale per l’anno 2019.
    In entrambi i casi, il Comando generale dell’Arma dei carabinieri provvederà a darne formale
    comunicazione mediante avviso pubblicato nella Gazzetta Ufficiale — 4“ Serie Speciale.

  • Data pubblicazione: 18/03/2019 / Data scadenza: 16/04/2019 1.756 POSTI VFP4 2019

    Comunichiamo che è indetto, per il 2019, un concorso, per titoli ed esami, per il reclutamento di 1.756 VFP 4 nell’Esercito, nella Marina Militare e nell’Aeronautica Militare, riservato ai volontari in ferma prefissata di un anno (VFP 1) in servizio, anche in rafferma annuale, o in congedo per fine ferma, appartenenti ai sottoindicati blocchi di  incorporazione e in possesso dei requisiti.
    I posti a concorso sono così suddivisi:
    a) 1.065 posti nell’Esercito di cui:
    970 per incarico/specializzazione che sarà assegnato/a dalla Forza Armata;
    20 per “elettricista infrastrutturale”;
    20 per “idraulico infrastrutturale”;
    10 per “muratore”;
    5 per “meccanico di mezzi e piattaforme”;
    10 per “fabbro”;
    10 per “falegname”;
    3 per la posizione organica di “maniscalco”;
    4 per la qualifica di “sistemista sicurezza informatica di 1° livello”;
    13 per la qualifica di “operatore basico per operazioni speciali”.
    Il reclutamento avverrà in una unica immissione, con prevista incorporazione –presumibilmente– nel mese di aprile 2020.
    La domanda di partecipazione può essere presentata dai VFP 1 incorporati con il 1°, 2° e 3° blocco del bando 2018, nonché, dai VFP 1 in servizio (anche se precedentemente congedati per fine ferma prefissata di un anno), in rafferma o in congedo per fine ferma, incorporati con qualunque bando/blocco relativo ad anni precedenti al 2018, dal 18 marzo 2019 al 16 aprile 2019, estremi compresi;

    b) 266 posti nella Marina Militare, di cui:
    – 207 per il Corpo Equipaggi Militari Marittimi (CEMM);
    –  59 per il Corpo delle Capitanerie di Porto (CP).
    Un’unica immissione, con prevista incorporazione – presumibilmente– nel mese di gennaio 2020.
    La domanda di partecipazione può essere presentata dai VFP 1 incorporati con l’unico blocco 2018, 1°, 2°, 3° e 4° incorporamento, nonché dai VFP 1 in servizio (anche se precedentemente congedati per fine ferma prefissata di un anno), in rafferma o in congedo
    per fine ferma, incorporati con qualunque blocco/incorporamento relativo ad anni precedenti al 2018, dal 18 marzo 2019 al 16 aprile 2019, estremi compresi;

    c) 425 posti nell’Aeronautica Militare in un’unica immissione.
    La domanda di partecipazione può essere presentata dai VFP 1 incorporati con l’unico blocco 2018, 1° e 2° incorporamento, nonché dai VFP 1 in servizio (anche se precedentemente congedati per fine ferma prefissata di un anno), in rafferma o in congedo per fine ferma, incorporati con qualunque blocco/incorporamento relativo ad anni precedenti al 2018, dal 18 marzo 2019 al 16 aprile 2019, estremi compresi.

    Non è consentita, pena l’esclusione dal concorso, la partecipazione al concorso stesso per più Forze Armate e/o per più Corpi previste dal presente bando, salvo quanto di seguito specificato.
    I candidati per l’Esercito che chiederanno di partecipare per i posti previsti per “elettricista infrastrutturale”, “idraulico infrastrutturale”, “muratore”, “meccanico di mezzi e piattaforme”,
    “fabbro”, “falegname”, posizione organica di “maniscalco”, qualifica di “sistemista sicurezza informatica di 1° livello” e qualifica di “operatore basico per operazioni speciali”, potranno, altresì, chiedere di partecipare per i posti previsti per incarico/specializzazione che sarà assegnato/a dalla Forza Armata.
    I candidati per la Marina Militare che prestano servizio quali VFP 1 in uno dei settori d’impiego delle Forze speciali e Componenti specialistiche di tale Forza Armata, qualora partecipino al
    concorso di cui al presente bando, non potranno partecipare al distinto concorso straordinario per il reclutamento di VFP 4 delle Forze speciali e Componenti specialistiche, che sarà indetto
    nel 2019.
    I candidati per l’Aeronautica Militare che prestano servizio quali VFP 1 nel settore d’impiego “incursori” di tale Forza Armata, qualora partecipino al concorso di cui al presente bando, non potranno partecipare al distinto concorso straordinario per il reclutamento di VFP 4 Aeronautica Militare delle Forze speciali, che sarà indetto nel 2019.

    Fermo restando quanto previsto ai precedenti commi a), b) e c) del paragrafo 2), i candidati che, provengono da una Forza Armata diversa, possono comunque presentare domanda per l’Esercito, la Marina Militare o per l’Aeronautica Militare.
    Il 10% dei posti disponibili di ogni immissione per ciascuna Forza Armata è riservato alle seguenti categorie previste dall’articolo 702 del Decreto Legislativo 15 marzo 2010, n. 66:
    diplomati presso le Scuole Militari; assistiti dell’Opera Nazionale di Assistenza per gli Orfani dei Militari di Carriera dell’Esercito; assistiti dell’Istituto Andrea Doria, per l’assistenza dei familiari e degli orfani del personale della Marina Militare; assistiti dell’Opera Nazionale Figli degli Aviatori; assistiti dell’Opera Nazionale di Assistenza per gli Orfani dei Militari dell’Arma dei Carabinieri; figli di militari deceduti in servizio. In caso di mancanza, anche parziale, di candidati idonei appartenenti alle suindicate categorie di riservatari, i relativi posti saranno devoluti agli altri candidati idonei della stessa immissione, secondo l’ordine della relativa graduatoria di merito.

    Per VFP 1 in servizio si intendono i volontari in ferma prefissata di un anno (anche in rafferma annuale), ancorché precedentemente congedati da altra ferma prefissata di un anno, in servizio presso Comandi e/o Enti dell’Esercito, della Marina Militare e dell’Aeronautica Militare alla data di scadenza del termine di presentazione della domanda di partecipazione al concorso. Ai
    fini del presente bando non è considerato militare in servizio il candidato che, alla medesima data, presti servizio nelle Forze di completamento.

    Per VFP 1 in congedo si intendono i volontari in ferma prefissata di un anno (anche in rafferma annuale) che sono stati posti in congedo e che in tale posizione si trovano alla data di scadenza del termine di presentazione della domanda di partecipazione al concorso. L’eventualità che il candidato, alla predetta data, si trovi nella posizione di richiamo nelle Forze di completamento non rileva ai fini della modifica della suddetta posizione di congedo.

    Nei casi accertati di candidati che, nell’adempimento di attività operative svolte sul territorio nazionale o all’estero, hanno riportato ferite o lesioni determinanti assenza dal servizio per un periodo superiore a 90 giorni alla data di scadenza del termine di presentazione della domanda di partecipazione al concorso, l’Amministrazione della Difesa valuterà l’eventualità di assicurarne la partecipazione alla procedura concorsuale nei modi e nei tempi da essa stabiliti.

    Resta impregiudicata per l’Amministrazione della Difesa la facoltà, esercitabile in qualunque momento, di revocare il presente bando di concorso, variare il numero dei posti, modificare, annullare, sospendere o rinviare lo svolgimento delle attività previste dal presente bando, in ragione di esigenze attualmente non valutabili né prevedibili, ovvero in applicazione di leggi di bilancio dello Stato o finanziarie o di disposizioni di contenimento della spesa pubblica.
    In tal caso, se necessario, l’Amministrazione della Difesa ne darà immediata comunicazione nel sito internet del Ministero della Difesa (www.difesa.it, area siti di interesse e approfondimenti,
    link concorsi e scuole militari e successivo link reclutamento volontari e truppa), che avrà valore di notifica a tutti gli effetti per gli interessati. In ogni caso la stessa Amministrazione provvederà a formalizzare la citata comunicazione mediante avviso pubblicato nella Gazzetta Ufficiale – 4a serie speciale.

    Nel caso in cui l’Amministrazione eserciti la potestà di auto-organizzazione prevista dal comma precedente, non sarà dovuto alcun rimborso pecuniario ai candidati circa eventuali spese dagli
    stessi sostenute per la partecipazione alle selezioni concorsuali.

  • Data pubblicazione: 12/03/2019 / Data scadenza: 12/04/2019 830 POSTI MARESCIALLI GUARDIA DI FINANZA 2019

    Comunichiamo che è stato pubblicato un concorso, per titoli ed esami, per l’ammissione di n. 830 allievi marescialli al 91° corso presso la Scuola Ispettori e Sovrintendenti della Guardia di finanza, per l’anno accademico 2019/2020, così ripartiti:

    a) n. 768 allievi marescialli del contingente ordinario, di cui:
    1) n. 18 sono riservati ai candidati in possesso dell’attestato di cui all’articolo 4 del decreto del Presidente della Repubblica 26 luglio 1976, n. 752, riferito al diploma di istituto di istruzione secondaria di secondo grado o superiore;
    2) n. 8 sono riservati al coniuge e ai figli superstiti, ovvero ai parenti in linea collaterale di secondo grado se unici superstiti, del personale delle Forze armate e delle Forze di polizia deceduto in servizio e per causa di servizio;
    b) n. 62 allievi marescialli del contingente di mare, così suddivisi:
    1) n. 16 per la specializzazione “nocchiere abilitato al comando” (NAC);
    2) n. 8 per la specializzazione “nocchiere” (NCH);
    3) n. 36 per la specializzazione “tecnico di macchine” (TDM);
    4) n. 2 per la specializzazione “tecnico dei sistemi di comunicazione e scoperta” (TSC).

    Dei 36 posti disponibili per il contingente di mare – specializzazione “tecnico di macchine”, n. 6 sono riservati ai militari del Corpo, in possesso dei requisiti di cui all’articolo 2, comma 1, lettera a), che abbiano frequentato, con esito favorevole, il corso per “motorista navale” presso la Scuola Nautica della Guardia di finanza, se giudicati meritevoli dalle Autorità di cui all’articolo 2, comma 5, sulla base dei requisiti di cui all’articolo 10, comma 3, del decreto legislativo 12 maggio 1995, n. 199.
    I militari in possesso dei suddetti requisiti possono essere ammessi, a domanda, al corso di cui al comma 1, lettera b), con esonero dalle relative prove concorsuali. A tal fine, i posti disponibili sono assegnati ai militari giudicati meritevoli che abbiano conseguito la specializzazione di “motorista navale” con maggior punteggio di merito, maggiorato degli eventuali titoli ovvero, a parità di punteggio, a quelli di grado più elevato. A parità di grado, è prevalente l’anzianità di servizio e, a parità della stessa, la maggiore età.

    La specializzazione “motorista navale” deve essere posseduta alla data di scadenza del termine di cui all’articolo 3, comma 1, e conservata fino all’ammissione al corso di formazione.

    La partecipazione al concorso per i posti di cui al comma 2 non è ammessa per più di due volte.

    I concorrenti possono presentare domanda di partecipazione per uno solo dei predetti contingenti e specializzazioni.

  • Data pubblicazione: 09/03/2019 / Data scadenza: 08/04/2019 18 POSTI MARESCIALLI ESERCITO (NOMINA DIRETTA) – SPECIALIZZAZIONE SANITA’

    Comunichiamo che sono stati pubblicati i concorsi, per titoli ed esami, a nomina diretta, per Marescialli in servizio permanente da immettere nei Ruoli Marescialli dell’Esercito con la Specializzazione Sanità sono ripartiti come di seguito indicato:
    a) concorso per la nomina di 8 (otto) Marescialli con incarico principale/posizione organica di Infermiere. Titolo di studio richiesto: laurea in infermieristica L/SNT/1 – classe delle lauree in professioni sanitarie infermieristiche e professione sanitaria ostetrica/o, nell’ambito della professione sanitaria di infermiere di cui al D.M. del Ministero della Sanità 14 settembre 1994, n. 739;
    b) concorso per la nomina di 2 (due) Marescialli con incarico principale/posizione organica di Tecnico di radiologia medica. Titolo di studio richiesto: laurea in tecniche di radiologia medica per immagini e radioterapia L/SNT/3 – classe delle lauree in professioni sanitarie tecniche, nell’ambito della professione sanitaria di tecnico di radiologia medica di cui al D.M. del Ministero della Sanità 26 settembre 1994, n. 746;
    c) concorso per la nomina di 4 (quattro) Marescialli con incarico principale/posizione organica di Tecnico di laboratorio biomedico. Titolo di studio richiesto: laurea in tecniche di laboratorio biomedico L/SNT3 – classe delle lauree in professioni sanitarie tecniche, nell’ambito della professione sanitaria del tecnico di laboratorio biomedico di cui al D.M. del Ministero della Sanità 26 settembre 1994, n. 745;
    d) concorso per la nomina di 4 (quattro) Marescialli con incarico principale/posizione organica di Fisioterapista. Titolo di studio richiesto: laurea in fisioterapia L/SNT2 – classe delle lauree in professioni sanitarie della riabilitazione, nell’ambito della professione sanitaria del fisioterapista di cui al D.M. del Ministero della Sanità 14 settembre 1994, n. 741;

    Dei posti indicati al paragrafo 1 lettere a), b) e c), rispettivamente n. 2 posti, n. 1 posto e n. 1 posto sono riservati al personale indicato all’art. articolo 1, comma 2 del bando. I posti riservati non coperti per insufficienza di candidati riservatari idonei saranno devoluti agli altri candidati idonei secondo l’ordine della graduatoria finale di merito.
    I posti rimasti non coperti nell’ambito di ciascun concorso possono essere devoluti in aumento al numero dei posti del concorso pubblico di cui all’articolo 679, comma 1, lettera a) del citato Decreto Legislativo 15 marzo 2010, n. 66.
    I candidati, durante lo svolgimento delle prove concorsuali che si svolgeranno presso il Centro di Selezione e Reclutamento Nazionale dell’Esercito (CSRNE) di Foligno (PG), potranno fruire, se disponibili, di alloggio a carico del prefato Centro di Selezione e di vitto a proprio carico (ove richiesto).

Concorsi Precedenti

DOVE SIAMO

VIA TUSCIA N.26 - TUSCANIA (VT)

Tel.: 0761/445061

Fax.: 0761/445061

© 2016 Nissolino Corsi s.r.l. | PI e CF 04680751007 | Via Gaetano Luporini, 34 - 00124 Roma